Speakers

I relatori del Festival

Eventi,
esperienze,
incontri

Rimanendo fedele all’architettura consolidata nel corso degli anni, l’edizione 2024 del Festival presenta un programma dai contenuti totalmente nuovi. Il filo conduttore dell’ottava edizione è il contributo delle tecnologie spaziali e dell’Italia nello Spazio per la sostenibilità della vita sulla Terra.

Oltre a un fitto palinsesto di conferenze tematiche che coinvolgono importanti personalità dell’ASI, dell’ESA, dell’Accademia, della Ricerca, della divulgazione scientifica e dell’Industria, una sessione ha il consueto focus sulla “Space Economy”, altre saranno dedicate alla ricerca e all’esplorazione.

Nella sala delle tecnologie ci sono un robot umanoide di IIT (Istituto Italiano di Tecnologia), un robot collaborativo (cobot) di T.S.M. (Tecnicasaldatura) e un prototipo della serra adattiva spaziale di Space V. Nelle altre sale i visitatori possono vedere mostre di immagini da satellite della Terra, demo-interattive di astronomia, un tavolo “lunare di costruzioni LEGO” e, nel parco della Villa, una simulazione realistica dell’atterraggio sulla Luna (con un drone).

Il programma

Guardando ai singoli “capitoli” in programma, troviamo la quarta edizione di Spacebook, l’intervista di Giovanni Caprara al Amministratore Delegato di Thales Alenia Space, Massimo Comparini, e al direttore IIT Giorgio Metta, i panel e le tavole rotonde dedicate alla Space Economy, all’Osservazione della Terra dallo Spazio, al cibo degli astronauti della Luna.

Highlights del Festival sono tre lectio magistralis che riguardano il ruolo dei sistemi spaziali per la sostenibilità globale di Marcello Romano, professore al Politecnico di Torino, i grandi telescopi operanti e in progetto, sulla Terra e nello spazio di Roberto Ragazzoni, Presidente dell’INAF, la riflessione cosmologica e teologica attorno all’origine dell’Universo di Don Giuseppe Tanzella-Nitti, astronomo e professore ordinario di Teologia fondamentale presso la Pontificia Università della Santa Croce.

In programma ci sono anche due momenti nei quali la divulgazione scientifica diventa spettacolo, grazie a Gabriella Greison, giornalista, conduttrice di programmi di approfondimento scientifico alla RAI, e a Lucilla Giagnoni, attrice del Teatro Faraggiana di Novara, che torna a Busalla dopo il successo di Vergine Madre al Festival 2023 con lo spettacolo Big Bang.

Nella cornice del Festival è prevista la premiazione dei vincitori del concorso messo a bando dall’Associazione Festival dello Spazio e dal SISRI (Scuola Internazionale Superiore per la Ricerca Interdisciplinare) con la sponsorizzazione di Leonardo e l’incontro-dialogo con l’astronauta italiano dell’ESA Andrea Patassa.

Il Festival dello Spazio 2024 chiude con una presentazione del prossimo Convegno internazionale IAC2024, l’evento mondiale dell’industria spaziale, che quest’anno si svolgerà a Milano nei giorni 14-18 ottobre. Gli attori del settore guardano con particolare attenzione a questo evento molto importante, nel quale l’Italia, sesta potenza spaziale al mondo, vuole mostrare il meglio delle sue capacità. Ne parlano addetti della AIDAA (Associazione Italiana di Astronautica ed Aeronautica) che organizza il convegno, di Leonardo, l’ente ospite industriale e di CEIP (Centro Estero per l’Internazionalizzazione delle imprese del Piemonte) che per lo IAC24 pianifica il padiglione della Regione Piemonte.

Il programma definitivo è in via di definizione e sarà presto online.

ANTEPRIMA DEL FESTIVAL

VILLA BORZINO
Ore 15:00
Spacebook

Rassegna editoriale a tema Spazio. Incontri con gli autori 

Modera: Massimo Morasso

Presenziano

  • Giovanni Caprara, Editorialista scientifico del “Corriere della Sera”
  • Don Luca Peyron, Consigliere scientifico dello Humane Technology Lab dell’Università Cattolica
  • Roberto Timossi, Filosofo, Presidente del Consiglio scientifico del SISRI
Ore 16:00
Prove generali

Simulazione raccontata degli allunaggi storici e futuri. Demo in volo del sistema di atterraggio lunare con modelli radio-comandati

Pilota: Mario Musmeci (ASI)

INAUGURAZIONE

VILLA BORZINO
Ore 9:30
Saluti Istituzionali

A seguire:

Gli scenari globali, europei e italiani del settore Spazio

Modera: Giovanni Caprara

  • Massimo Comparini, Amministratore Delegato di Thales Alenia Space (TBC)
  • Giorgio Metta, Direttore scientifico dell’Istituto Italiano di Tecnologia
Visita delle esposizioni
Ore 13:00
Aperilunch

A seguire: Simulazione raccontata degli allunaggi storici e futuri con modelli radio-comandati. Demo in volo del sistema di atterraggio lunare con modelli radio-comandati
Pilota: Mario Musmeci (ASI)

Ore 15:00
Ricerca e sviluppo per lo Spazio. Gli attori istituzionali e industriali

Modera: Anilkumar Dave

  • Mario Cosmo, Direttore dei Programmi di Ricerca dell’ASI
  • Giulia Sturiale, Senior Strategy & New Initiatives Manager di Leonardo
  • Walter Cugno, Vice Presidente del Dominio Esplorazione e Scienza, e Responsabile del Sito di Torino di Thales Alenia Space
  • Stefano Carosio, Executive Director di STAM Srl
Ore 15:45
Le rappresentanze regionali delle industrie spaziali nel Norditalia

Moderatore: Anilkumar Dave

Discussant: Fabrizio Ferrari, Vicedirettore di Confindustria Genova

  • Fulvia Quagliotti, Presidente del DAP Aerospace Cluster Piemonte
  • Angelo Vallerani, Presidente del Lombardia Aerospace Cluster
  • Giovanni Dal Lago, Direttivo di RIR AIR (Rete Regionale Veneto Aerospazio)
  • Remo Pertica, Presidente del SIIT, Distretto Tecnologico Ligure sui Sistemi Intelligenti Integrati
Ore 16:30

Contrada Oliveri (nei pressi del Santuario della Bastia)

Pausa Caffè
Ore 17:00
Percorsi di crescita per le Startup spaziali

Modera: Anilkumar Dave

  • Nicola Redi, Obloo, Ventures Managing Partner
  • Roberto Cossu, ESA, Commercialisation Officer, Scale Up Country Manager for Italy 
  • Andrea Villa,  ORiS Srl, Fondatore e CEO
  • Stefano Pescaglia, Evolunar Srl, Fondatore e Presidente
  • Davide Petrillo, Managing Director, Voyager Space Europe
  • Enrico Sacchi, ITS, Mobilità sostenibile, Aerospazio, Meccatronica
Biblioteca Bertha Von Suttner
Ore 21:00
La donna della bomba atomica

Spettacolo di e con Gabriella Greison

Abitare lo spazio: il ritorno alla Luna "per restare"

Villa Borzino
Ore 9:30
Satelliti dalle molte abilità ci osservano

Modera: Anilkumar Dave

L’osservazione da satellite: come e perché

  • Gabriella Costa, ESA, Project Manager di IRIDE 

Telerilevamento per l’Archeologia

  • Arianna Traviglia, Ricercatrice del Centre for Cultural Heritage Technology di IIT

Navigazione satellitare sulla Luna: il progetto LUGRE

  • Mario Musmeci, Project Manager di ASI
Ore 13:00
Aperilunch
Ore 14:30
Sistemi Spaziali e Sostenibilità Globale

Lectio magistralis di Marcello Romano (Politecnico di Torino)

Ore 15:30
Vedi alla voce “cibo nello Spazio”

Modera: Paolo D’Angelo

  • Silvia Massa, Ricercatrice c/o la Direzione Agroindustria e Biotecnologie di ENEA
  • Giorgio Boscheri, System Manager, Dominio Esplorazione e Scienza di Thales Alenia Space
  • Guido Emiliani, CEO, Research & Development di Micoperi Blue Growth
  • Fabio Magrassi, Project Manager di STAM
Ore 16:30
L'universo ha un'origine? Cosmologia, filosofia e teologia in dialogo

Lectio magistralis di Giuseppe Tanzella-Nitti (Ordinario di Teologia fondamentale presso la Pontificia Università della Santa Croce di Roma e Adjunct Scholar presso il Vatican Observatory)

CHIESA DI SAN GIORGIO, BUSALLA
Ore 21:00
Big Bang

Spettacolo di e con Lucilla Giagnoni

con un preambolo di Roberto Timossi

CHIESA DI SAN GIORGIO, SARISSOLA
Ore 9:00

Messa celebrata da Don Giuseppe Tanzella-Nitti

VILLA BORZINO
Ore 11:00
Il concorso “Festival dello Spazio” per un elaborato multidisciplinare a tema spaziale
  • Presentazioni dei tre finalisti
  • Annuncio del vincitore/trice
  • Lettura delle motivazioni della Giuria (Amalia Finzi, Giuseppe Tanzella-Nitti, Roberto Timossi)
  • Consegna dei premi da parte di Andrea Patassa, astronauta italiano dell’ESA
  • Photo opportunity

A seguire:

Andrea Patassa pianta nel parco di Villa Borzino un albero (Osmanthus fragrans) a lui dedicato (Photo opportunity)

Ore 13:00
Aperilunch

Simulazione raccontata degli allunaggi storici e futuri con modelli radio-comandati. Demo in volo del sistema di atterraggio lunare con modelli radio-comandati

Pilota: Mario Musmeci (ASI)

Ore 14:30
Paolo Nespoli e Andrea Patassa si raccontano

Modera: Paolo D’Angelo

Ore 16:00
Grandi telescopi da terra e dallo Spazio alla conquista dei nuovi mondi

Lectio magistralis di Roberto Ragazzoni, Presidente dell’INAF

Ore 17:00
IAC 2024. A Milano la più importante manifestazione mondiale nel settore dello Spazio

Modera: Franco Malerba

  • Enrico Zappino, Direttore Esecutivo di IAC Milano 2024
  • Marco Brancati, Direttore Tecnico di Telespazio
  • Erika Manis, Division Manager – Strategic Development Aerospace di Ceipiemonte
Ore 17:00
Saluti conclusivi

Spacebook

Spacebook è la prima iniziativa nazionale interamente dedicata all’editoria spaziale.
Ideata dall’Associazione culturale Contatti mette al centro dell’attenzione tutti i prodotti editoriali che guardano all’editoria legata al mondo dello Spazio.

Capitolo centrale della giornata che precede quella dell’inaugurazione ufficiale del Festival, Facebook è il “salotto buono” per chi ama leggere e informarsi di Spazio, anche al di là delle pagine di internet. Fra studi scientifici, testi di divulgazione, fumetti, avventure (quasi) fanta-scientifiche, memorie autobiografiche, ricognizioni storiche e proiezioni tecnologiche.

Quest’anno coinvolge personalità di chiara fama come Giovanni Caprara, Don Luca Peyron e Roberto Timossi.

Il Concorso Festival dello Spazio

Il Concorso è organizzato dall’Associazione Festival dello Spazio in collaborazione con il SISRI (Scuola Internazionale Superiore per la Ricerca interdisciplinare), ed è sostenuto da Leonardo.

Riservato a giovani under 35 in possesso almeno di un diploma di laurea triennale, il concorso verte quest’anno sul tema “Orizzonti condivisi: Il percorso dell’inclusione sociale e delle pari opportunità nell’esplorazione spaziale”. La prestigiosa giuria del Premio è composta da Amalia Finzi, Giuseppe Tanzella-Nitti e Roberto Timossi. I tre finalisti individuati presentano al pubblico i loro elaborati nella giornata di chiusura del Festival, il 30 giugno. Segue l’annuncio del vincitore.

Il programma degli incontri

Come ormai tradizione, anche quest’anno l’ampia sessione che il Festival ha dedicato alla Space Economy fa il punto dello stato dell’arte in Italia di questo importante trend tecnologico e di business

Torna in alto