New Space Economy

Gli investimenti in campo spaziale negli ultimi cinque anni sono cresciuti in modo esponenziale, superando i 4 miliardi di dollari solo nel 2019. In Italia, nel 2020 la New Space Economy ha registrato un incremento del bacino di utenza, rendendo il mercato spaziale sempre più accessibile per le imprese che fanno innovazione. All’istituzione di Primo Space Fund, il primo fondo nazionale di venture capital specializzato su start-up spaziali innovative, sono seguiti i lanci di Bishop Airlock, sviluppato dall’italiana Tasi, e Nanoracks, il primo airlock commerciale che opererà sulla Stazione Spaziale Internazionale.

Nel pomeriggio di venerdì 9 luglio, il Festival mette la “economia spaziale” sotto la lente d’ingrandimento dell’Accademia (Bocconi e UniGE), del RINA, di Primo Space e del suo advisor tecnico Fondazione Amaldi. Subito a seguire, ha in programma il workshop, sostenuto e coordinato da Confindustria Genova, nel corso del quale vengono messe a fattor comune le esperienze e le aspettative di aziende grandi e piccole che investono nelle tecnologie abilitanti dello Spazio e nei servizi resi possibili dalle infrastrutture satellitari, nel solco dei programmi ESA, ASI, UE. Il chairman della sessione è Guido Conforti, Direttore di Digital Innovation Hub Liguria.

Il panel delle industrie è costituito da:
  • Stefano Antonetti, D-Orbit
  • Lanfranco Zucconi, SDA
  • Veronica La Regina, Nanoracks
  • Roberto Riccardi, FDS Italy
  • Adrià Argemi, Pangea Aerospace
  • Antonio Del Mastro, Mars Planet
  • Umberto Battista, STAM
  • Luigi Ledda, Space V
  • Giorgio Saio, GISIG

In collaborazione con

-2021
ERG
Ansaldo energia
Costa edutaiment - Acquario di Genova
Futuro srl
Gruppo Spinelli
Ignazio Messina
Iren
PSA - Genova Prà Sech
Rimorchiatori Uniti

Hanno partecipato

AGN Energia
Amico e co
Banca Passadore
Crocco Emanuele impianti
Mediamax
Montallegro
TB Engineering
Ultraflex Group

Partner istituzionale

Camera di Commercio di Genova