Spunta la luna dal Monte.

DAVIDE RICCI

Sabato 29 Luglio ore 19:00

Villa Borzino

Auditorium.

Osservare lo Spazio dal Monte.

Dal 1992, anno della prima scoperta confermata, l’interesse scientifico sugli esopianeti è cresciuto sempre di più. In soli vent’anni, il numero di esopianeti o pianeti extrasolari, vale a dire pianeti che orbitano attorno a stelle diverse dal Sole, è salito da zero a più di tremila, e la conta aumenta di giorno in giorno grazie a osservazioni spaziali e terrestri, e al miglioramento delle modalità d’osservazione.

La ricerca di esopianeti coincide con la ricerca di mondi capaci di ospitare forme di vita extraterrestre. Kepler-22 è stato il primo esopianeta di tipo terrestre scoperto orbitare nella zona abitabile del proprio sistema nel 2011; la sua temperatura superficiale media di circa 22 °C, consente infatti la presenza di acqua allo stato liquido, presupposto per la presenza di vita.

Per conoscere le caratteristiche di questi sistemi planetari altri dobbiamo ricorrere a tecniche astronomiche “fantascientifiche”? A telescopi spaziali, o mastodontici? Non solo. Non sempre. Anche l’Osservatorio Astronomico Regionale del Parco Antola, nel comune di Fascia, partecipa a queste ricerche!

Davide RicciDavide Ricci, Centro Interdipartimentale ORSA
DAVIDE RICCI

Davide Ricci si è laureato in Astronomia presso l’Università di Bologna, ed ha conseguito un dottorato di ricerca all’Università di Liegi, in Belgio. Dopo brevi periodi di ricerca in Alta Provenza e all’INAF di Bologna, ha lavorato come assegnista di ricerca presso l’Università Nazionale Autonoma del Messico e l’Istituto di Astrofisica delle Canarie. Attualmente è assegnista presso l’INAF-Osservatorio Astronomico di Padova.

Registrati per assistere alle conferenze

I posti sono limitati.

Ora è possibile prenotare il proprio posto.

Eventbrite - Festival dello Spazio